SEO 2022: 8 consigli per gli operatori di tour e attività

SEO-Tipps für Freizeitanbieter

Il settore tour & attività è estremamente competitivo. Per tenere testa alla concorrenza, gli operatori non possono limitarsi a proporre offerte vantaggiose, ma devono anche implementare un’efficace strategia SEO. Chiunque gestisca un sito web senza ottimizzare i suoi contenuti lato SEO, di fatto non ha visibilità su internet. Più specificamente, se gli utenti non possono trovare il tuo sito web con una rapida ricerca su Google, difficilmente arriveranno a visitarlo. Il tuo sito dovrebbe essere ottimizzato per i motori di ricerca in modo che i tuoi clienti possano trovarlo fra i primi risultati della prima pagina di Google. I siti che appaiono nella seconda pagina non hanno quasi nessuna visibilità.

In questo articolo, diamo agli operatori del settore tour & attività 8 consigli per ottimizzare la propria strategia SEO. Seguendo queste semplici dritte, potrai apparire nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google – forse persino nei primi 3. In questo modo riuscirai ad attirare un numero maggiore di visitatori e far crescere le tue vendite. Pronto per iniziare? Partiamo!

SEO 2022: 8 consigli per gli operatori di tour e attività

 

1 Crea un sito web attraente e ottimizzato per il ranking di Google

Il primo passo è quello di creare un sito web facile da navigare e attraente dal punto di vista estetico. Ci sono diversi strumenti che possono aiutarti a creare un sito web, anche se non hai alcuna conoscenza di programmazione . Regiondo ti offre un website builder che ti consente di creare il tuo sito in pochi, semplici passaggi. L’interfaccia intuitiva ti permette di progettare il sito senza sforzi e ottenendo un risultato di livello assoluto. In questo modo, hai un sistema di prenotazioni online e un website builder integrati all’interno di un’unica piattaforma. Scopri di più su come funziona il nostro costruttore di siti web cliccando qui.

 

2 Conosci i tuoi utenti target

Per ottimizzare il tuo sito web dal punto di vista del SEO è indispensabile determinare i tuoi utenti target. Quanti anni hanno i visitatori del sito? Da dove vengono? Quali interessi hanno? Queste sono solo tre delle domande da porsi per comprendere le caratteristiche del proprio pubblico di riferimento.
Strumenti come Google Analytics sono particolarmente utili per comprendere le caratteristiche dei visitatori e il loro comportamento. Con Google Search Console, puoi anche scoprire quali parole chiave (anche note come query) cercano gli utenti su Google per poi giungere sul tuo sito. Grazie a queste informazioni puoi elaborare strategie mirate a ottimizzare il tuo sito web, in modo che presenti contenuti rilevanti per i tuoi utenti target.

 

3 Content is king

La bontà dei contenuti presenti sul sito è il fattore che influisce maggiormente sul ranking di Google. Un noto sostenitore della teoria “Content is King” è, tra gli altri, l’esperto americano di SEO Neil Patel. I tuoi contenuti dovrebbero corrispondere esattamente alle query di ricerca degli utenti che si rivolgono a Google. Ciò significa che dovresti ottimizzare il tuo sito web per determinate parole chiave, arricchendolo di contenuti che siano realmente rilevanti per le esigenze dei tuoi visitatori.

Puoi identificare le parole chiave giuste usando strumenti come SEMRush e Ahrefs. Inoltre, è importante che le pagine del tuo sito presentino un layout ordinato, con una chiara gerarchia dei contenuti. Anche la lunghezza dei testi non va sottovalutata, soprattutto se vuoi piazzarti fra i primi risultati per quelle parole chiave che vantano una notevole mole di ricerche.

aurelio.maglione@regiondo.com
Titoli H1-H6 (Fonte: Seobility Wiki)

 

4 Contenuti duplicati

Si parla di contenuti duplicati quando si hanno più pagine web che riportano gli stessi identici contenuti.
Google ritiene che i contenuti duplicati possano confondere gli utenti e, pertanto, tende a non dare loro visibilità. Il nostro consiglio è di evitare a ogni costo di pubblicare contenuti duplicati, in modo da non venire penalizzati da Google.

dublicate content
Contenuti duplicati. (Fonte: Backlinko)

 

5 Title tag e meta description

La title tag e la meta description appaiono direttamente nei risultati di ricerca di Google. Il loro contenuto deve essere scelto in modo tale che si rivolga direttamente al lettore. È importante fare attenzione alla lunghezza dei titoli, perché un testo troppo lungo (ovvero oltre i 50-60 caratteri) non verrà mostrato da Google nella sua interezza, e il lettore rischia di perdere informazioni importanti. Allo stesso tempo, la meta description non dovrebbe essere troppo corta. Strumenti come Screaming Frog e Yoast SEO possono essere estremamente utili per ottimizzare titoli e meta description in modo efficace.

SEO 2022: 8 consigli per gli operatori di tour e attività

 

6 Link interni

I link interni sono quei link che vengono utilizzati per rimandare ad altre pagine del proprio sito web, si pensi ad esempio alla barra di navigazione posta nella stragrande maggioranza delle home page, che linka le varie sezioni in cui si articola un sito. Utilizzare i link interni migliora enormemente l’usabilità di un sito: in questo modo, i clienti possono trovare altre offerte o sottopagine partendo da una pagina specifica.
Oltre a migliorare la user experience, i link interni servono anche al crawler Googlebot. Il crawler Googlebot segue i link presenti all’interno delle singole pagine per comprendere la struttura dei siti e indicizzarli correttamente su Google. Inoltre, il crawler controlla poi la qualità della pagina, valutando per esempio la bontà dei contenuti presenti al suo interno. Il nostro consiglio è di utilizzare Ryte per analizzare la tua homepage, in modo da verificare che non ci siano errori nella struttura dei link.

 

7 Ticketshop ottimizzato per la visualizzazione da cellulare

Internet ormai è una presenza ubiqua nelle nostre vite, e vi si può accedere da vari dispositivi. Mentre il PC desktop è di solito usato a casa, molti utenti preferiscono tablet e smartphone quando sono in movimento. Da diversi anni, il numero di utenti che navigano su internet tramite cellulari è superiore a quelli che vi accedono da pc desktop. È quindi chiaro che un sito web deve poter essere fruito da mobile in modo efficiente. Anche Google ha riconosciuto questa tendenza, e premia nel ranking i siti ottimizzati in tal senso. Ogni pagina web (quindi anche ogni ticketshop) dovrebbe presentare una versione per cellulari ben strutturata.

 

8 Il widget di prenotazione di Regiondo

Passiamo al nostro ultimo consiglio per i professionisti del settore leisure: integrando sul proprio sito il widget di prenotazione di Regiondo, gli operatori del tempo libero non devono più preoccuparsi della SEO. Questo tipo di integrazione si rivolge agli operatori che hanno già inserito nel proprio sito delle descrizioni ben chiare relative alle proprio offerte. Sul sito è sufficiente inserire un piccolo modulo che rimandi al ticketshop. Il processo di prenotazione in sè è gestito attraverso il nostro booking system ottimizzato per i dispositivi mobili.

Scopri di più su questo argomento nella nostra Knowledge Base!

 

Conclusioni

Essere presenti sulla prima pagina dei risultati di ricerca di Google è un fattore estremamente importante per attirare nuovi clienti. Creare un sito web funzionale, facile da usare e attraente, è una priorità assoluta per tutti gli operatori del settore. Grazie alla nostra checklist, scoprirai ulteriori suggerimenti e trucchi in ambito web design. Clicca qui per consultare l’articolo.

Per ulteriori approfondimenti:

 

P.S.

Sei un operatore di tour e attività situato in una piccola realtà territoriale? Iscriviti al nostro seminario sul turismo glocal per insight e consigli da parte dei nostri esperti.

SEO 2022: 8 consigli per gli operatori di tour e attività

 

Richiedi una demo personalizzata o crea il tuo account gratuito

Dai slancio al tuo business con Regiondo - crea un account di prova gratuito, senza carta di credito.