Meet-up

Regiondo e Winedering partner per la digitalizzazione dell’enoturismo in Italia

Con la partnership tra Regiondo e Winedering si vuole dare un’ulteriore spinta al settore dell’enoturismo, dando uno strumento alle cantine che permette loro di intercettare già a casa i wine lovers di tutto il mondo, portandoli in seguito a vivere un’esperienza indimenticabile nella cantina stessa. Il meet-up del 28 ottobre delle 17.00 avrà come focus un’introduzione alla partnership dove verrà mostrato il potenziale di questa sinergia.

Regiondo e Winedering durante questo meet-up vi spiegheranno come

  • Aumentare le visite guidate in cantina
  • Evitare i no show
  • Digitalizzare le tue esperienze
Pfeil nach unten GIF

Date dei Meet Up:

GIORNO:

28

Ottobre 2020

ORARIO:

17H

(CET)

DURATA:

1H 30

APPROSSIMATIVAMENTE

Informazioni su Regiondo

Aiutiamo migliaia di professionisti nel settore turismo e del divertimento a sviluppare e far conoscere le loro attività.

Regiondo è una società pluripremiata di software con sede in Germania. Più di 7000 tour operator e attività di 42 paesi hanno incrementato le loro entrate grazie all’utilizzo delle nostre soluzioni di prenotazione.

Il nostro team di geek, viaggiatori appassionati e imprenditori apportano flessibilità, innovazione e rapidità per rispondere alle esigenze mutevoli dei nostri clienti. Grazie alla nostra esclusiva attenzione alla crescita, siamo il punto di incontro del settore dell’intrattenimento e della tecnologia, per offrire una profonda esperienza nel campo dei software per la prenotazione, particolarmente rivolti a questo settore.

Informazioni su Winedering

Winedering nasce come aggregatore di cantine nel 2015 da un’idea di 2 appassionati di digital e turismo, Denis Seghetti e Stefano Tulli. Dal 2017  l’aggregatore evolve in un vero portale esclusivamente dedicato al mondo dell’enoturismo.

Con la mission di diventare un punto di riferimento sia per cantine che per appassionati in tutto il mondo, la piattaforma italiana unisce oggi oltre 4500 aziende, con importanti realtà della viticoltura italiana ed internazionale e piccoli imprenditori e aziende famigliari, per avvicinare sempre più turisti esperti e non solo al mondo dell’enoturismo.