Come impostare una campagna Facebook per intercettare il turismo domestico e di prossimità

Da diverse ricerche di settore, sappiamo ormai che il turismo domestico sarà il vero protagonista di questo nuovo anno. La preferenza dei viaggiatori ricadrà ora su un turismo di prossimità, prediligendo le località a breve distanza o a poche ore di viaggio da casa.

Facebook e i suoi strumenti ci vengono incontro. In questo articolo cercheremo di capire come comunicare al meglio su Facebook un’esperienza turistica al fine di intercettare una “audience di prossimità”.

Definire il tuo pubblico

Iniziamo dalle basi: la prima fase consiste nel creare l’account pubblicitario sul Business Manager di Facebook, nel caso non sia già esistente.

Occorre installare sul tuo sito il codice Pixel di Facebook poichè consente di creare pubblici specifici e soprattutto rilevare le conversioni relative al loro comportamento sul tuo sito.
Con questo codice potrai essere sicuro che le tue campagne Facebook per il turismo domestico compaiano al pubblico giusto e potrai misurarne la reale efficacia, rilevando ciò che accade dopo la loro visualizzazione.

Per creare e successivamente inserire nel tuo sito il codice Pixel di Facebook è necessario accedere alle impostazioni del Business Manager di Facebook.
Consigliamo di rivolgerti al tuo sviluppatore web per inserire la riga aggiuntiva di codice che consente il monitoraggio di alcuni eventi, come l’interesse, l’intenzione di acquisto o le conversioni.

A questo punto è possibile settare la tua campagna per il turismo domestico secondo alcune configurazioni, che faranno la differenza nel contattare coloro che sono interessati ad un prossimo domestic trip.

1 – Considerazione del viaggio

Una configurazione utile ad intercettare il turismo domestico tramite Facebook riguarda il settaggio della considerazione del viaggio.
Con questa specifica, la tua campagna sarà ottimizzata per coloro che hanno intenzione di viaggiare.

Per impostare una campagna Facebook di questo tipo scegli l’obiettivo conversioni e l’evento acquisto o inizio di acquisto.

 

Puoi selezionare un pubblico filtrato secondo la targetizzazione e decidere di dare la priorità di visualizzazione a coloro che hanno intenzione di fare un viaggio, tramite targetizzazione dettagliata.

La campagna Facebook per i turisti domestici può essere realizzata secondo diverse tipologie, variando su carosello, immagini realizzate per veicolare il messaggio o raccolte di video. Nel carosello hai la possibilità di inserire un link per ogni immagine, quindi può essere utile per veicolare più tipi di esperienze.

Con diverse creatività è possibile quindi invogliare gli utenti Facebook a scoprire i tuoi benefits ed i tuoi valori.

A questo riguardo, per raggiungere i maggiori risultati, è utile impostare una prima fase di test.

Qui sotto un esempio di creatività personalizzabili.

2 – Inserzioni per l’acquisizione clienti

La creazione di inserzioni per l‘acquisizione di clienti emerge come un altro settaggio interessante per conquistarsi il turismo domestico.

In questo caso, a seconda degli specifici posizionamenti impostati, le creatività vengono adattate e proposte in automatico.
La distribuzione del messaggio avviene su Facebook, Instagram o Audience Network.

Su Audience Network hai un pubblico esterno alle prime due piattaforme citate, che segue video o articoli prettamente da mobile e che è potenzialmente interessato al tuo messaggio.

L’aspetto interessante di questa tipologia di campagna, è il fatto che, una volta definite le impostazioni iniziali, avviene l’ottimizzazione anche per le inserzioni successive. In questo modo le campagne sono scalabili e consentono di risparmiare tempo sul settaggio, oltre ad evitare potenziali errori tecnici.

Prima di impostare la campagna, occorre creare su Facebook un catalogo di destinazioni.
Puoi crearlo in impostazioni di Business Manager – Persone e risorse – Cataloghi prodotti

Dopo aver assegnato un nome, puoi scegliere la tipologia, cliccando su destinazioni. Infine puoi caricare l’elenco di dati, ovvero i dettagli sulla base dei quali verrà creato il catalogo.

Facebook, con questa campagna, colpisce diversi tipi di utenti secondo gli interessi che hanno dimostrato in termini di località.
Inoltre li raggiunge con il messaggio più adatto, adeguandosi al canale ed al dispositivo, tra pc, mobile e tablet.

In questo modo la campagna consente di circoscrivere al meglio il turismo domestico di tuo interesse.

Condividere il tuo messaggio

Per ottenere i migliori risultati in termini di engagement, ovvero interazioni e condivisioni, è fondamentale focalizzarsi su contenuti di qualità. Per iniziare con il piede giusto è utile stilare una chiara Content Strategy, che mira al cosa comunicare, più che al come. Questo è uno degli errori più comuni nella gestione di campagne Facebook.

La risposta corretta è in ciò che vuole il tuo specifico target. Per farlo è necessario conoscerlo al meglio, sapendo da dove viene, cosa cerca, quali sono le sue esigenze particolari. L’obiettivo è individuare la specifica ragione per la quale sceglierà te e dopo, per senso di appartenenza, condividerà il messaggio.

Un caso di successo relativo alla comunicazione su Facebook per il turismo domestico, è quello di Visit Trentino, che sceglie Facebook tra i suoi canali di punta. Dapprima l’azienda ha realizzato e condiviso contenuti multimediali di qualità, grazie ai quali ha effettuato azioni di retargeting, ovvero la proposta di contenuti promozionali a chi aveva mostrato interesse per la pagina e/o i post condivisi inizialmente.

I risultati sono stati eccezionali: un aumento della brand awareness legato alle milioni di visualizzazioni che hanno avuto i video, un aumento del 18,4% del traffico organico legato alla ricerca delle parole chiave connesse al brand ed un aumento di 4,2 volte il numero di visualizzazioni delle offerte legate alle festività.

Curare i dettagli della campagna

Per assicurarsi che le immagini siano visualizzate al meglio nelle creatività delle campagne, la dimensione consigliata per i singoli posizionamenti è la seguente:

  • Facebook o Instagram feed 1080 x 1350 pixel
  • Colonna destra, Instant Articles e Marketplace di Facebook 1200 x 1200 pixel.
  • Facebook o Instagram Stories 1080 x 1920
  • Audience Network 1200 x 628 pixel

E’ importante ricordarsi di usare con parsimonia i testi nelle immagini; secondo dati riportati da Facebook si ottengono i risultati migliori se il testo occupa meno del 20% dell’immagine.

Inoltre, per misurare l’efficacia della tua campagna è importante fare riferimento alle metriche. Ad esempio nel caso delle campagne citate nella sezione Considerazione del viaggio, è utile valutare il costo medio per conversione.
In questo modo si ha un riferimento che funge da guida a livello strategico, ovvero la quantificazione del costo per singolo acquisto o inizio di acquisto dell’utente.

Come rendere efficaci le tue campagne Facebook per il turismo domestico

Dopo aver impostato le configurazioni di cui abbiamo parlato, per non disperdere le risorse impiegate e rendere realmente efficaci le tue campagne occorre portare il traffico alla conversione finale, ovvero alla prenotazione.

Puoi farlo, rendendo semplice il processo di acquisto con l’integrazione di un sistema di prenotazione nel tuo sito (come scopri di più con noi).

New call-to-action